Città di CATANZARO

Capoluogo della Regione Calabria

URP

Via Jannoni tel. 0961 881398 numero verde 800574323
fax 0961 881398
e-mail: urp@comunecz.it
PEC: urpcz@certificata.comune.catanzaro.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì dalle 9,30 alle 13,00
lunedì e Mercoledì pomeriggio dalle 15,30 alle 17,00

Il Comune
    Palazzo De Nobili via Iannoni, 68
    88100 CATANZARO
    P. Iva 00129520797

 Assessorato alle Attività Economiche

ASSESSORE: Alessio Sculco 

DIRIGENTE: dott. Antonino Ferraiolo;
e-mail:
antonino.ferraiolo@comunecz.it;
antonino.ferraiolo@certificata.comune.catanzaro.it

SEDE: Palazzo De Nobili, via Iannoni

Commercio stabile e artigianato (Mario Mancuso  tel. 0961 881389)
Pubblici esercizi - Area pubbliche (Patrizia Cuccunato  tel. 0961 881721)
Sportello Unico Attività Produttive (Mario Mancuso  tel. 0961 881389)

Orari apertura al pubblico: lun. e merc. 9.00 – 13 / 15.30 – 16.30

PEC:  attivita-economiche-suap@certificata.comune.catanzaro.it 

MODULISTICA ATTIVITA' ECONOMICHE E SUAP

 

SUAP (Sportello unico per le attività produttive)

Sede: via Jannoni 91- piano 2
Orari apertura al pubblico:lunedì e mercoledì 9.00-13.00 e 15-16.30 (gli stessi orari valgono anche per le informazioni telefoniche)
Responsabile del procedimento Suap: Mario Mancuso
Telefono: 0961/881389 
Fax: 0961/881852
PEC suap.catanzaro@pec.calabriasuap.it

Si avvisa la gentile utenza che a far data dal 15 ottobre 2014 il SUAP di Catanzaro non accetterà più nessuna pratica inviata in formato cartaceo o via PEC ma solo pratiche inserite nel portale regionale. 
Il SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive) è responsabile di tutti i procedimenti amministrativi relativi alle attività economiche e produttive di beni e servizi e di tutti i procedimenti amministrativi inerenti alla realizzazione, all’ampliamento, alla cessazione, alla riattivazione, alla localizzazione e alla rilocalizzazione di impianti produttivi, ivi incluso il rilascio delle concessioni o autorizzazioni edilizie.
Il DPR 7 settembre 2010, n. 160 reca la nuova disciplina del SUAP, che semplifica e riordina la disciplina dello sportello unico, ne individua il ruolo di canale unico tra imprenditore ed amministratore per eliminare ripetizioni istruttorie e documentali e prevede l'introduzione dell'esclusivo utilizzo degli strumenti telematici nell'esplicazione di tutte le fasi del procedimento amministrativo, al fine di garantire semplificazione e certezza dei tempi di conclusione. Le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni concernenti le attività d'impresa e i relativi elaborati grafici e allegati sono presentati, esclusivamente in modalità telematica al SUAP del comune competente per il territorio (Una presentazione diversa rende irricevibile l'istanza), che provvede all'inoltro telematico della documentazione alle altre amministrazioni che intervengono nel procedimento (anch'esse tenute ad adottare modalità telematiche di ricevimento e trasmissione) e assicura al richiedente una risposta telematica unica e tempestiva in luogo degli altri uffici comunali e di tutte le amministrazioni pubbliche comunque coinvolte nel procedimento.

SUAP Sportello on line - CalabriaSuap

Il Servizio Suap On-line permette a imprese e professionisti di generare dinamicamente, compilare e spedire on line la documentazione necessaria a inoltrare un’istanza al SUAP del Comune di Catanzaro.
Gli utenti registrati sul sistema regionale CalabriaSuap in possesso di casella di Posta Elettronica Certificata e di Smartcard CNS possono compilare l'istanza e inviarla online dopo averla firmata digitalmente. 
L'invio è valido agli effetti di legge.
Per registrarsi è necessario collegarsi a  http://servizi.calabriasuap.it/registrazione.htm


Documentazione da presentare per l’organizzazione di manifestazioni temporanee di pubblico spettacolo

In seguito agli incidenti registrati a Torino il 3 giugno 2017, in occasione della diretta su maxischermo della finale di Champions League, il Ministero dell'Interno ha emanato una serie di circolari e direttive inerenti gli adempimenti, a cura degli organizzatori di manifestazioni temporanee di pubblico spettacolo su aree aperte al pubblico, anche in aggiunta a quanto previsto dal Testo unico leggi pubblico sicurezza.  Il settore cultura ha predisposto una guida informativa e la modulistica da compilare, a cura degli organizzatori, a seconda della tipologia degli spettacoli, delle strutture da utilizzare e della capienza delle aree o dei locali. 
MANIFESTAZIONI PUBBLICO SPETTACOLO
 

Precisazioni in merito agibilità dei locali commerciali e produttivi ubicati in immobili di vecchia costruzione

A seguito dei numerosi quesiti posti in proposito, si chiarisce che, per gli immobili di costruzione più remota (quantomeno ante 1942), il Certificato di agibilità (ovvero la Segnalazione Certificata di Agibilità) non è necessario se non vi siano stati interventi che possano aver influito sulle condizioni di cui al comma 1 dell’art. 24 del DPR n. 380/2001 (nel qual caso è comunque necessario produrre la relativa SCA).

 A tale proposito si informano gli utenti e i loro tecnici che, nel corso delle conferenze intersettoriali del 04 e 5 aprile 2017, è stato stabilito quanto segue:
Qualora manchi in allegato alla pratica telematica il certificato di agibilità o la Segnalazione Certificata di Agibilità di cui all’art. 24 del DPR n. 380/2001, il SUAP provvederà a richiedere all’interessato, sempre che non già allegata alla pratica telematica, una Relazione di asseverazione a firma di tecnico abilitato sulla situazione storica dei locali e sulla loro idoneità all’utilizzo come attività produttiva, contenente dichiarazione che non sono stati realizzati interventi che possano aver influito sulle condizioni di cui al comma 1 dell’art. 24 del DPR n. 380/2001 e nella quale siano indicati eventuali interventi realizzati sugli impianti che non incidono sull’agibilità, per i quali va allegato il relativo certificato di conformità. La pratica verrà successivamente trasmessa al Settore Edilizia per gli eventuali controlli e adempimenti di competenza.
Di seguito schema di documento contenente la dichiarazione asseverata redatta da parte del tecnico incaricato:
Dichiarazione asseverata per agibilità locali attività economiche


Approvato il tariffario dei diritti d'istruttoria

Con deliberazione della G.C. n. 135 del 5/04/2017, su proposta del Dirigente del Settore AA.EE. e SUAP,  è stato approvato il nuovo tariffario dei diritti di istruttoria relativi ai procedimenti gestiti dal SUAP, a titolo di rimborso delle spese che l'Amministrazione sostiene per il funzionamento di detto sportello. Tale tariffario sostituisce integralmente quello approvato con deliberazione della G.C. n. 178 del 29/04/2015, modificata con deliberazione della G. C. n. 450 del 10/11/2015, e comprende anche, nella tabella B i diritti per le pratiche riguardanti interventi di edilizia produttiva.

Con la stessa delibera è stato stabilito che:

a.     detti importi verranno applicati ai vari procedimenti dalla data di esecutività della presente;

b.     la prova dell'avvenuto versamento dei diritti di istruttoria dovrà avvenire al momento della presentazione dell'istanza o SCIA; in mancanza del versamento la pratica è da intendersi non completa per cui lo Sportello esige la prova dell’avvenuto pagamento che dovrà essere effettuato entro il termine massimo di cinque giorni ai fini del prosieguo; decorso infruttuosamente tale termine la pratica verrà rigettata;

c.     in caso di più procedimenti per la stessa unità immobiliare, i diritti di istruttoria, dovranno essere corrisposti per ogni singola procedura;

Il versamento deve essere effettuato sul conto corrente bancario intestato a:
Comune di Catanzaro Servizio di Tesoreria: IT 20 F 01030 04400 000000507296 o sul Conto corrente postale intestato a Comune di Catanzaro: IT 74 B 07601 04400 000000299891
Causale: diritti di istruttoria per procedimento Suap ditta. 

• Per problematiche informatiche connesse alle credenziali di accesso, all'invio e monitoraggio telematico della pratica, per quesiti, trasmissione documenti per profilazione dell'utenza, gli imprenditori, possono contattare telefonicamente il numero 0961/774394 nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 17,30 oppure via mail al seguente indirizzo:  assistenza@pec.calabriasuap.it

Riferimenti Normativi:

• NORMATIVA COMUNITARIA
Direttiva CE 123/2006
• NORMATIVA NAZIONALE
Legge n. 133/2008 art. 38
DLGS n. 59 del 26-03-2010
DPR 159/2010
DPR 160/2010
Decreto Interministeriale del 10/11/2011
• NORMATIVA REGIONALE
L.R. 15/2008 art. 22
Regolamento Regionale n. 1/2010
DGR n. 867/2010
DGR n. 235/2012

Links utili
Portale CalabriaSuap
Impresa in un giorno
 

Commercio sede fissa

Il servizio cura:
• l'istruttoria delle comunicazioni inviate dalle varie ditte, individuali o società, per l'avvio, il subingresso o la cessazione di attività di vendita al dettaglio in sede fissa distinte per superficie di vendita (vicinato, media e grande struttura);
• l'istruttoria e il rilascio di autorizzazioni complementari ma obbligatorie per l'esercizio di alcune attività di vendita al dettaglio o all'ingrosso per alcune categorie (ad esempio l'autorizzazione sanitaria per la commercializzazione di prodotti alimentari, gioiellerie, etc.);
• la predisposizione di ordinanze sindacali o determinazioni dirigenziali per provvedimenti di diffida o di chiusura coatta in seguito di comunicazioni sanzionatorie in materia amministrativa, da parte delle varie forze dell'ordine;
• il rilascio, negli orari di apertura al pubblico degli uffici, di tutte le informazioni nonché della modulistica da utilizzare per l'apertura degli esercizi di cui sopra;
• la corrispondenza con le altre amministrazioni pubbliche per l'acquisizione di pareri obbligatori e vincolanti per le attività di che trattasi (vedi ASL, Questura, CC.F., etc.).

^ TORNA SU ^

Artigianato

Il servizio cura:
• l'istruttoria delle comunicazioni inviate dalle varie ditte individuali o società per l'avvio di attività artigianali (categorie individuate dalla competente Commissione Provinciale della CCIAA;
• l'istruttoria ed il rilascio di autorizzazioni sanitarie obbligatorie per l'esercizio di alcune attività artigianali (ad esempio per la commercializzazione di prodotti artigianali alimentari, etc.);
• la predisposizione di ordinanze sindacali o determinazioni dirigenziali per provvedimenti coatti di chiusura, a seguito di comunicazione sanzionatoria in materia amministrativa da parte delle forze dell'ordine.

^ TORNA SU ^

Aree pubbliche

Il servizio cura:
• l'istruttoria delle comunicazioni inviate dalle varie ditte, individuali o società, per l'avvio di attività di vendita al dettaglio su aree pubbliche;
• l'istruttoria ed il rilascio di autorizzazioni temporanee di vendita con relative occupazioni di suolo pubblico;
• l'istruttoria ed il rilascio di autorizzazioni complementari ma obbligatorie per l'esercizio di alcune attività di vendita su aree pubbliche per alcune categorie (ad esempio, l'autorizzazione sanitaria per la commercializzazione di prodotti alimentari);
• la predisposizione di ordinanze sindacali o determinazioni dirigenziali per provvedimenti coatti di sospensione delle autorizzazioni amministrative a seguito di comunicazioni sanzionatorie in materia amministrativa, da parte delle varie forze dell'ordine.
• il rilascio, negli orari di apertura al pubblico degli uffici, di tutte le informazioni nonché della modulistica da utilizzare per l'apertura delle attività di cui sopra;
• la corrispondenza con le altre amministrazioni pubbliche per l'acquisizione di pareri obbligatori e vincolanti (ASL, Prefettura, Uffici Giudiziari, etc.);
• la predisposizione delle graduatorie degli operatori commerciali titolati alla frequentazione ai mercati rionali funzionanti sul territorio comunale.

^ TORNA SU ^

 Pubblici esercizi

Il servizio cura:
• l'istruttoria delle comunicazioni inviate dalle varie ditte, individuali o società, per l'avvio di attività di pubblico esercizio (bar, ristoranti, paninoteche, simili) ed il conseguente rilascio dell'autorizzazione amministrativa;
• l'istruttoria delle comunicazioni inviate dai vari presidenti pro - tempore per l'avvio di attività di circoli privati ed il conseguente rilascio dell'autorizzazione amministrativa;
• l'istruttoria ed il rilascio di autorizzazioni sanitarie obbligatorie per l'esercizio delle attività di cui sopra;
• la predisposizione di ordinanze sindacali o determinazioni dirigenziali per provvedimenti coatti di sospensione delle autorizzazioni amministrative e/o di chiusura a seguito di comunicazioni sanzionatorie in materia amministrativa, da parte delle varie forze dell'ordine;
• il rilascio, nell'orario di apertura al pubblico, di tutte le informazioni nonché della modulistica da utilizzare per l'apertura delle attività di cui sopra.

 ^ TORNA SU ^


Apertura stabilimenti balneari

I titolari o legali rappresentanti degli stabilimenti balneari, provvisti di concessione demaniale a uso turistico ricreativo del Comune di Catanzaro, quartiere Lido e località Giovino, sono tenuti ad inviare  al Suap-Comune di Catanzaro la comunicazione relativa al montaggio oppure riposizionamento delle strutture mobili, accessorie per il periodo estivo, complementari alle strutture già installate in concessione demaniale annuale. 

MODULISTICA: 
Comunicazione avvio Lido  annuale
Comunicazione avvio Lido non annuale
Comunicazione avvio Giovino annuale
Comunicazione avvio Giovino non annuale


^ TORNA SU ^