Città di CATANZARO

Capoluogo della Regione Calabria

URP

Via Jannoni tel. 0961 881398 numero verde 800574323
fax 0961 881398
e-mail: urp@comunecz.it
PEC: urpcz@certificata.comune.catanzaro.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì dalle 9,30 alle 13,00
lunedì e Mercoledì pomeriggio dalle 15,30 alle 17,00

Il Comune
    Palazzo De Nobili via Iannoni, 68
    88100 CATANZARO
    P. Iva 00129520797

09 Novembre 2017 - Consolante e Battaglia: Amministrazione dimostra di saper rispettare gli impegni

Dichiarazione dei consiglieri comunali Enrico Consolante e Demetrio Battaglia (Gruppo Catanzaro con Sergio Abramo):

“La riapertura dei campi da tennis “Silvio Giancotti”, l’avvio dei lavori dell’Ente fiera nell’area Magna Graecia, la consegna dell’Educandato all’Accademia di Belle Arti. Sono solo alcuni degli esempi concreti degli impegni assunti e centrati dall’amministrazione Abramo che alle parole e alle sterili polemiche ha sempre risposto con i fatti. Al duo Riccio-Costanzo, che a giorni alterni fatica a nascondere la propria frustrazione nel vedere fallire le proprie previsioni, evidentemente occorre rinfrescare la memoria quotidianamente evidenziando la difficoltà propria di chi non sa più a cosa appellarsi pur di gettare fango su chi governa la città. Anche sulla piscina comunale i campioni del lamento dovranno ricredersi, dal momento che l’amministrazione, in attesa della pronuncia del Tar, si è impegnata a garantire la regolare ripresa del servizio nel più rapido tempo possibile. Siamo convinti, come ha detto il sindaco ieri in occasione della riapertura dei campi da tennis, che la scelta di affidare all’esterno la gestione e la manutenzione dell’impiantistica sportiva comunale sia la strada giusta da seguire per offrire un’adeguata qualità dei servizi e per fronteggiare le difficoltà di varia natura in cui oggi versano tutti gli enti locali. Anche quella della piscina di Pontepiccolo è una storia destinata a concludersi con un lieto fine, anche se siamo convinti che il duo Riccio-Costanzo, come ogni volta, non farà mea culpa, fingendo di non vedere. Del resto, questa è l’unica alternativa per chi si augura sempre che le cose vadano male”.