Città di CATANZARO

Capoluogo della Regione Calabria

URP

Via Jannoni tel. 0961 881398 numero verde 800574323
fax 0961 881398
e-mail: urp@comunecz.it
PEC: urpcz@certificata.comune.catanzaro.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì dalle 9,30 alle 13,00
lunedì e Mercoledì pomeriggio dalle 15,30 alle 17,00

Il Comune
    Palazzo De Nobili via Iannoni, 68
    88100 CATANZARO
    P. Iva 00129520797

27 Febbraio 2018 - Ricco e Costanzo: Scuola Manzi a Lido, bambini al freddo

Nota dei consiglieri Riccio e Costanzo:

"Se fare il Sindaco è, il piu' delle volte , un onore che le comunità demandano a quei cittadini probi e virtuosi che, nel loro percorso di vita si contraddistinguono per l'attaccamento alla Città, per Sergio Abramo il ruolo di primo cittadino sembra oramai stargli sempre piu' stretto tanto da risultare "svogliato" nella gestione della Città e assente da quei quartieri che storicamente gli hanno sempre dato tante soddisfazioni in termini di consensi elettorali.

E' il caso del quartiere Lido, sedotto in campagna elettorale ed oggi abbandonato al caos ed al degrado piu' assoluto.

Clamorosa oggi la vicenda della scuola "MANZI" che oramai da alcuni giorni, quelli che sono poi risultati essere i piu' freddi dell'anno, risulta essere con i termosifoni spenti e, conseguentemente, con i bambini costretti a seguire le lezioni al freddo.

Tutto qua ? Assolutamente no.

Ci segnalano infatti alcuni genitori che nei giorni scorsi la scuola "Manzi" è stata interessata dal crollo di una pccola parte della controsoffittatura, determinata da infiltrazioni d'acqua, che ha costretto il Dirigente Scolastico a trasferire diversi bambini nell'aula utilizzata come palestra, chiaramente senza termosifoni e con una percezione "artica" del freddo.

Sindaco Abramo, come è possibile tutto cio' ?

Non sarebbe forse il caso che Lei e l'assessore Longo tralasciaste per un momento i vostri "impegni elettorali" per tornare ad occuparvi della gestione della Città e dei suoi ntanti problemi ed emergenze iniziando con l'affrontare "di petto" e quindi "immediatamente" il problema della Scuola "Manzi" del quartiere Lido e consentire ai bambini di partecipare alle lezioni in aule sicure e riscaldate?

E visto che ci siamo, perchè Sindaco Abramo e assessore Longo non spiegate ai cittadini come sia possibile che una scuola, la "Manzi", ristrutturata da poco, subisca continuamente queste infiltrazioni d'acqua che ne determinanio il cedimento della controsoffittatura ?

Perchè sindaco Abramo e assessore Longo non relazionate ai cittadini ovvero ai genitori dei bambini della scuola "Manzi" come sono stati eseguiti i "recenti" lavori di ripristino e coibentazione del tetto, chi li ha realizzati e chi li ha collaudati ?

La vicenda della scuola "Manzi", insomma, risulta essere vergognosa e di una gravità inaudita da tutti i punti di vista: 1) sindaco Abramo e assessore Longo latitanti, impegnati in campagna elettorale, e comunque totalmente disinteressati dei problemi della città e, nello specifico, della problematica che riguarda la scuola "Manzi"; 2) bambini a lezione morti dal freddo e costretti a sopportare temperature "artiche"; 3) soldi buttati per lavori evidentemente realizzati con un certo pressapochismo tanto che le problematiche che si pensava risolte, l'infiltrazione d'acqua, ritornano sempre a "galla"; 4) zero programmazione da parte dell'amministrazione comunale per quanto attiene la gestione degli impianti di riscaldamento delle scuole.

Il solito disastro amministrativo, insomma, dove il Comune viene percepito dalle imprese private come un "Bancomat" e non si è capaci neanche di garantire l'accensione dei termosifoni in una scuola elementare e materna. IL TUTTO, QUESTA VOLTA, CON L'AGGRAVANTE CHE AD ESSERE PENALIZZATI DALLA CATTIVA  AMMINISTRAZIONE DEL SINDACO ABRAMO E DELL'ASSESSORE LONGO SONO I BAMBINI. I NOSTRI FIGLI".