Comune di Catanzaro - News
Città di CATANZARO

Capoluogo della Regione Calabria

URP

Via Jannoni tel. 0961 881398 numero verde 800574323
fax 0961 881398
e-mail: urp@comunecz.it
PEC: urpcz@certificata.comune.catanzaro.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì dalle 9,30 alle 13,00
lunedì e Mercoledì pomeriggio dalle 15,30 alle 17,00

Il Comune
    Palazzo De Nobili via Iannoni, 68
    88100 CATANZARO
    P. Iva 00129520797

07 Giugno 2018 - Solidarieta’ del consigliere Celia all’imprenditore Cosco

Testo della dichiarazione del consigliere del movimento #Fare per Catanzaro, Fabio Celia

“Quanto sta accadendo in città e nel resto della provincia ha assunto dimensioni non più tollerabili. Occorre andare oltre le semplici parole e intervenire, con urgenza, per arginare una deriva che rischia di affossare in modo irreversibile il tessuto economico e sociale. Le ‘attenzioni’ della criminalità organizzata nei confronti dell’imprenditore Cosco destano particolare inquietudine e profonda amarezza, poiché colpiscono una persona seria operosa, onesta che con grande coraggio, da sempre, conduce la propria attività  di costruttore  nel pieno rispetto della legalità. Per questo oggi è indispensabile che la comunità civile faccia sentire la propria voce e che le istituzioni intervengano subito con azioni concrete di sostegno . Servono atti tangibili in grado di contenere questa interminabile escalation criminale e, al tempo stesso, misure concrete a sostegno degli imprenditori che chiedono solo di poter svolgere liberamente e senza condizionamenti la propria attività ma che quotidianamente devono fare i conti con  azioni intimidatorie. All’imprenditore Cosco va la mia solidarietà e la mia vicinanza e l’invito a ad andare avanti perché  avrà al suo fianco i cittadini  onesti e liberi di condizionamenti, le forze dell’ordine e lo Stato e non molleranno di un centimetro per  ridare alla città quella fiducia e quella serenità che possa consentirle di progredire e di svilupparsi dal punto di vista economico e sociale. Da parte mia ribadisco la solidarietà a Cosco e a tutti i lavoratori dell’impresa, convinto che presto gli inquirenti faranno piena luce sull’accaduto e individueranno  gli autori del vile e deplorevole gesto”.