Città di CATANZARO

Capoluogo della Regione Calabria

URP

Via Jannoni tel. 0961 881398 numero verde 800574323
fax 0961 881398
e-mail: urp@comunecz.it
PEC: urpcz@certificata.comune.catanzaro.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì dalle 9,30 alle 13,00
lunedì e Mercoledì pomeriggio dalle 15,30 alle 17,00

Il Comune
    Palazzo De Nobili via Iannoni, 68
    88100 CATANZARO
    P. Iva 00129520797

08 Agosto 2018 - Battaglia, M.Costanzo e Riccio su annullamento test concorsi Pugliese-Ciaccio

Dichiarazione dei consiglieri comunali Demetrio Battaglia, Manuela Costanzo e Eugenio Riccio:

 

“L’annullamento in autotutela delle procedure preselettive dei concorsi per infermieri e OSS da parte della direzione generale dell’Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio rappresenta un atto dovuto ed una scelta di responsabilità al fine di garantire i principi di trasparenza e legalità. Il provvedimento assunto dal direttore generale Panella cita testualmente che “le concrete modalità di svolgimento delle prove preselettive non hanno garantito il principio dell’anonimato in quanto la correzione degli elaborati è avvenuta, ad opera della società affidataria del servizio, al di fuori delle regole stabilite a presidio della trasparenza della procedura”. Dalle verifiche effettuate dall’Azienda risulta che le operazioni si sono svolte “in assenza di una rappresentanza dei candidati, della Commissione e/o del RUP, e con la mancata sottoscrizione dell’elenco anonimo preliminare da parte di una rappresentanza dei candidati e della Commissione e/o del RUP” e “che da tali irregolarità è derivato un vizio insanabile dei procedimenti interessati”. Constatato, quindi, un interesse pubblico all’annullamento, ora ci aspettiamo che l’azienda risolva il contratto con la ditta che ha gestito le operazioni relative ai test preselettivi e chieda i danni visto il grave nocumento per l’immagine del Pugliese-Ciaccio e dell’intera città. Allo stesso tempo, invitiamo il direttore Panella a non far pagare la tassa della domanda di partecipazione ai partecipanti dei nuovi concorsi. Sarebbe un gesto nobile all’interno di una vicenda in cui hanno perso tutti: chi era preparato e non è stato ammesso alle fasi successive e chi era preparato ed è riuscito a superare i test. Questi ultimi siamo sicuri che faranno ancora valere il proprio merito e a loro va il nostro sincero in bocca al lupo”.