Città di CATANZARO

Capoluogo della Regione Calabria

URP

Via Jannoni tel. 0961 881398 numero verde 800574323
fax 0961 881398
e-mail: urp@comunecz.it
PEC: urpcz@certificata.comune.catanzaro.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì dalle 9,30 alle 13,00
lunedì e Mercoledì pomeriggio dalle 15,30 alle 17,00

Il Comune
    Palazzo De Nobili via Iannoni, 68
    88100 CATANZARO
    P. Iva 00129520797

07 Febbraio 2019 - Cardamone: All'Archivio storico comunale mostra su eventi bellici a Catanzaro

“Valorizzare un patrimonio come l’archivio storico comunale “Emilia Zinzi” assume un’importanza capitale per la città”.

Lo ha affermato il vicesindaco e assessore alla cultura, Ivan Cardamone, sottolineando come “da questo punto di vista l’esposizione curata dall’architetto Oreste Sergi Pirrò, all’interno del complesso monumentale del San Giovanni, sul rapporto fra gli eventi bellici e la nostra città, è la dimostrazione concreta dell’importanza di questo patrimonio che è nelle disponibilità dell’amministrazione comunale e che è intitolato alla professoressa Zinzi, una tra le più grandi intellettuali che il capoluogo abbia espresso”.

“34/Tempo di guerra/44” è una mostra documentale che sarà possibile visitare, fino al 25 aprile, due volte alla settimana: il mercoledì, dalle ore 10 alle 12:30, e il giovedì, dalle ore 15 alle 17:30.

Ivan Cardamone ha aggiunto: “Gli allestimenti, costituiti da documenti d’archivio mai esposti al pubblico finora, propongono manifesti, registri, verbali, delibere e atti risalenti al periodo della Seconda guerra mondiale e sono assolutamente complementari, come un filone secondario che ha un occhio di riguardo su Catanzaro, con la mostra principale in questo momento ospitata al San Giovanni, “Solo per colpa di essere nati”, dedicata alla tragedia della Shoah, che è invece organizzata dalla “4Culture”, ente gestore degli spazi museali”.

“L’iniziativa è finalizzata a preservare e diffondere la memoria storica di quell’epoca e di ciò che accadde nella nostra città. Sono sicuro – ha concluso il vicesindaco - che la mostra riceverà la giusta gratificazione da parte dei catanzaresi, che avranno modo di conoscere da vicino uno spaccato dei Tre colli sicuramente significativo anche se ancora poco conosciuto”.  

L’accesso alla mostra è gratuito; sono possibili aperture straordinarie, su prenotazione, per visite guidate rivolte alle scuole o a gruppi di almeno 15 persone.