Città di CATANZARO

Capoluogo della Regione Calabria

URP

Via Jannoni tel. 0961 881398 numero verde 800574323
fax 0961 881398
e-mail: urp@comunecz.it
PEC: urpcz@certificata.comune.catanzaro.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì dalle 9,30 alle 13,00
lunedì e Mercoledì pomeriggio dalle 15,30 alle 17,00

Il Comune
    Palazzo De Nobili via Iannoni, 68
    88100 CATANZARO
    P. Iva 00129520797

07 Febbraio 2019 - Riccio: Sopralluogo commissione conferma degrado via della Resistenza

“Non posso che ritenermi soddisfatto per l’attenzione dimostrata dalla Commissione ai lavori pubblici che, con il presidente Levato e i colleghi consiglieri, ha potuto constatare di persona lo stato di assoluto degrado in cui sono costrette a vivere decine di famiglia in via della Resistenza, nel quartiere Santa Maria”. Lo afferma il consigliere comunale Eugenio Riccio. “Da tempo – commenta - continuo a denunciare lo sversamento fognario che riempie di liquami la strada lungo l’intero complesso abitato. Anche dal sopralluogo della commissione sono emerse tante e tali criticità che, di fatto, contribuiscono ad aumentare le mie preoccupazioni per la salute dei residenti. Pur non essendo un tecnico, ho avuto modo di appurare, assieme ai colleghi consiglieri, che il collasso del sistema fognario in via della Resistenza potrebbe essere stato causato dai recenti collegamenti alla stessa condotta di un canale di raccolta delle acque meteoriche che convoglia da alcune costruzioni di recente fattura, tra cui un edificio pubblico. Un problema che si riflette in via della Resistenza e che è dimostrato anche dal crollo di un muretto di protezione causato, appuntato, dalle acque meteoriche raccolte nel canalone. Ma se collegare canali delle acque bianche con quelle nere è un reato, che cosa aspettano ad intervenire gli uffici comunali? Inoltre, a pochi metri dalle abitazioni, accanto ad una panchina si possono scorgere dei crateri nell’asfalto che assomigliano a dei tombini non coperti, con tutto il rischio che ne deriva per l’incolumità. Il sopralluogo della commissione – conclude Riccio - ci dà ulteriore spinta nel chiedere un’ulteriore verifica sul posto con la Polizia locale e i tecnici comunali. Non è forse la tutela della salute e della sicurezza dei cittadini un dovere primario per qualsiasi amministrazione comunale?”.