Città di CATANZARO

Capoluogo della Regione Calabria

URP

Via Jannoni tel. 0961 881398 numero verde 800574323
fax 0961 881398
e-mail: urp@comunecz.it
PEC: urpcz@certificata.comune.catanzaro.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì dalle 9,30 alle 13,00
lunedì e Mercoledì pomeriggio dalle 15,30 alle 17,00

Il Comune
    Palazzo De Nobili via Iannoni, 68
    88100 CATANZARO
    P. Iva 00129520797

26 Marzo 2018 - FOCUS/ Quasi 15 milioni per potenziamento sistemi idrici del Capoluogo

Quasi 15 milioni di euro per potenziare e mettere in sicurezza i sistemi idrici del Capoluogo. A tanto ammontano gli investimenti che Regione Calabria e Sorical si apprestano a mandare in appalto con opere destinate a migliorare nettamente gli schemi "Simeri-Passante" e "Corace-Verghello-Alli" e le loro interconnessioni con l'impianto di potabilizzazione di Santa Domenica.

A queste risorse occorre aggiungere quelle del cosiddetto “Progetto conoscenza Acqua” (4 milioni 261 mila euro) già avviato a partire dal quartiere Lido e che servirà ad eliminare sprechi e dispersioni con un efficace intervento di ingegnerizzazione della rete idrica.

Lo ha sottolineato il sindaco Sergio Abramo: “Gli investimenti decisi da Regione e Sorical permetteranno di migliorare, razionalizzare e proteggere i sistemi idrici a servizio del Capoluogo e del comprensorio catanzarese restituendo certezze nel fondamentale settore dell’approvvigionamento di acqua potabile. Per questo è doveroso ringraziare la Regione, e in particolare il governatore Oliverio e l’assessore Musmanno, e la Sorical”.

In particolare, 3 milioni 790mila euro sono destinati alle cosiddette “vasche” di Magisano, dove si interverrà per consolidare i costoni rocciosi oggetto di frane, per sistemare l'alveo del fiume Alli e irreggimentare le acque piovane.

Un secondo intervento, strettamente interconnesso al primo, è quello per la realizzazione di nuovi 4 pozzi nel campo Alli Alto (2 milioni 687mila euro) che costruiranno una fonte ausiliaria e complementare per l’acquedotto Simeri-Passante.

Sempre in connessione con i primi due interventi, 2 milioni 337mila euro saranno spesi per la messa in sicurezza dei tratti di condotta dell'Alli lungo la strada provinciale Sp25, fortemente compromessi dall'alluvione del novembre 2013.

Di grandissima importanza, inoltre, è il massiccio intervento (6 milioni 153mila euro) per la realizzazione della nuova condotta, lunga circa 4 chilometri, dal "partitore Barone" al "partitore Hotel Stillo", indispensabile per razionalizzare la distribuzione primaria nel quartiere Lido. Oltre alla nuova condotta, il progetto prevede la realizzazione di un nuovo serbatoio, della capacità di 5mila metri cubi, in località "Torrazzo", che si aggiungerà all'attuale serbatoio da 2mila metri cubi. In totale, la capacità di accumulo di 7mila metri cubi permetterà di garantire l'erogazione dell'acqua in tutte le zone servite dalla condotta (Giovino, Barone, case dei ferrovieri, etc).

“Sta per partire un deciso di cambio di marcia nella distribuzione della risorsa acqua per il capoluogo”. ha concluso Abramo.