Città di CATANZARO

Capoluogo della Regione Calabria

URP

Via Jannoni tel. 0961 881398 numero verde 800574323
fax 0961 881398
e-mail: urp@comunecz.it
PEC: urpcz@certificata.comune.catanzaro.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì dalle 9,30 alle 13,00
lunedì e Mercoledì pomeriggio dalle 15,30 alle 17,00

Il Comune
    Palazzo De Nobili via Iannoni, 68
    88100 CATANZARO
    P. Iva 00129520797

16 Febbraio 2018 - La mostra "Water warriors" di Lynn Johnson all'ex Stac

Ha aperto i battenti alla presenza di diversi addetti ai lavori, professionisti e appassionati di fotografia, la mostra internazionale “Water Warriors” di Lynn Johnson, icona della fotografia internazionale, allestita presso le sale dell’Ex Stac di Catanzaro, in Piazza Matteotti, dove rimarrà fruibile fino al 15 marzo. L’evento gratuito è frutto della partnership tra Bluocean e National Geographic di cui Lynn Johnson è tra le più importanti e storiche collaboratrici.

Con i vertici di Bluocean, società produttrice della mostra, presenti anche l’assessore alla cultura, Ivan Cardamone, la vicepresidente del Consiglio comunale, Roberta Gallo, il dirigente ed il funzionario del settore cultura, Antonino Ferraiolo e Franco Megna. L’incontro ha registrato anche la partecipazione di Mario Spada, fotogiornalista e docente presso Officine fotografiche Roma. “Un evento dal grande impatto emotivo – ha commentato Cardamone – e che stimola la riflessione attorno a tematiche di profonda attualità. L’auspicio è che la cittadinanza possa visitare numerosa questo importante evento espositivo a cui sono invitati a partecipare anche gli istituti scolastici del territorio”.

Dai cambiamenti climatici al ruolo delle donne, la mostra, con quasi 50 opere stampate in grande formato, coinvolge il visitatore in un viaggio “lontano” ma anche tremendamente vicino. La tematica di grande attualità e interesse globale è riferita all’acqua, e alla guerra giornaliera che numerosi popoli devono affrontare giornalmente per procacciarsi il prezioso liquido. “Water Warriors” documenta così la vita di alcune comunità africane, puntando l’attenzione sulle donne e il bene primario qual è l’acqua.  Il visitatore si troverà immerso in un mondo dove povertà e sofferenza sono raccontante con sensibilità e maestria.

“Con il circuito delle mostre di Bluocean – ha sottolineato il curatore Francesco Scarpino - dedicate ai lavori dei grandi fotografi del nostro tempo e di National Geographic, si apre lo scenario su grandi temi di interesse globale internazionalizzando fortemente nei contenuti l’offerta culturale calabrese che viene così catapultata nel palcoscenico delle grandi mostre internazionali”.

L’evento è stato anticipato da un modulo del Bluocean’s workshop, evento didattico patrocinato da National Geographic, diretto da Mario Spada, chiamato per tre giorni, presso il Centro Polivalente a coordinare i fotografi partecipanti in un lavoro di ampia analisi e confronto fotografico dal titolo “Tra realtà e finzione” con revisioni e letture portfolio.  La mostra proseguirà coinvolgendo le città di Milano, Casa della Memoria (22 marzo – 22 aprile) e Messina (24 aprile – 24 maggio), cui seguiranno altre prestigiose sedi.