Città di CATANZARO

Capoluogo della Regione Calabria

URP

Via Jannoni tel. 0961 881398 numero verde 800574323
fax 0961 881398
e-mail: urp@comunecz.it
PEC: urpcz@certificata.comune.catanzaro.it
Orario di apertura: da lunedì a venerdì dalle 9,30 alle 13,00
lunedì e Mercoledì pomeriggio dalle 15,30 alle 17,00

Il Comune
    Palazzo De Nobili via Iannoni, 68
    88100 CATANZARO
    P. Iva 00129520797

11 Settembre 2018 - Conferenza sindaci per Piano zona servizi sociali

L’assessore Lea Concolino ha presieduto, questa mattina, nella sala concerti di Palazzo De Nobili, la conferenza dei sindaci dell’ambito territoriale di Catanzaro. La riunione ha trattato la questione dell’organizzazione per la redazione del Piano di zona dei servizi sociali nell’intero ambito.  
“La sinergia fra territori, istituzioni, associazioni e cittadini su una tematica così importante qual è quella del comparto dei servizi sociali è fondamentale”, ha affermato l’assessore Concolino. “Il lavoro che, in qualità di ente capofila, il Comune di Catanzaro sta portando avanti, insieme a tutti i soggetti coinvolti, sul Piano di zona, è finalizzato a rendere questo essenziale strumento non un libro dei sogni, ma un progetto di sviluppo e rilancio del comparto che abbia risultati concreti su tutto ciò che rientra nelle politiche sociali e che deve avere effetti positivi sul territorio”.  
Il delegato di giunta è stato affiancato dal dirigente del settore comunale ai servizi sociali, Saverio Molica.  
Durante l’incontro è stato stabilito di dare seguito a quanto previsto dalla legge regionale nr. 23/2003, con l’obiettivo di rendere operativo l’Ufficio di Piano, organismo che si occuperà della programmazione oltre che di tutta la parte amministrativa relativa ai fondi destinati ai servizi sociali.  
La conferenza ha inoltre deciso di convocare, entro la fine di settembre, il tavolo delle rappresentanze, che prevede la partecipazione del Centro per la giustizia minorile di Calabria e Basilicata, la Provincia, l’Asp, il Forum del Terzo settore, l’Ufficio scolastico regionale, altri organismi del Terzo settore, le organizzazioni sindacali e gli organismi più rappresentativi del Quarto settore. La funzione del tavolo delle rappresentanze sarà di consultazione e concertazione per favorire il processo di confronto e partecipazione attiva alle decisioni in materia di servizi sociali.  
Sullo stesso versante, è stato sottolineato, si inseriranno i paralleli tavoli tematici che si occuperanno di minori e famiglia, adulti in difficoltà, anziani e disabili, e che vedranno il coinvolgimento delle associazioni del Terzo e del Quarto settore.